Bioclimatica

Le parole hanno un senso

Bioclimatica, Bioarchitettura, Sostenibilità, Efficienza Energetica …
Sono tutti termini e definizioni che diventate di uso frequente da quando anche gli aspetti prestazionali degli edifici hanno assunto rilevanza prima normativa poi economica. Altrettanto spesso purtroppo vengono usati in modo improprio o strumentale.
Le definizione di questi termini può essere un punto di partenza per fare chiarezza:

Bioclimatica

L’architettura bioclimatica (da non confondere con la bioarchitettura) si basa su un modello abitativo che soddisfa i requisiti di comfort con il controllo passivo del microclima, inteso come una strategia che, minimizzando l’uso di impianti meccanici, massimizza l’efficienza degli scambi tra edificio e ambiente.

Bioarchitettura

Si definisce Bioarchitettura l’insieme delle discipline che attuano e presuppongono un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell’ecosistema antropico-ambientale. In una visione caratterizzata dalla più ampia interdisciplinarità e da un utilizzo razionale e sostenibile delle risorse, la bioarchitettura tende alla conciliazione ed integrazione delle attività e dei comportamenti umani con le preesistenze ambientali ed i fenomeni naturali, al fine di realizzare un miglioramento della qualità della vita attuale e futura.

Bioedilizia

Il termine bioedilizia si riferisce alla applicazione di criteri di ecosostenibilità nel campo dell’edilizia. Viene spesso confusa con la bioarchitettura.

Sostenibilità architettonica

O forse più correttamente la “Progettazione Architettonica Sostenibile” ha più a che fare con la Sostenibilità Ambientale di un Progetto Architettonico, è quindi un concetto più ampio che sconfina nella meta-progettazione. E’ importante che nell’affrontare i temi della sosteniblità ambientale si chiarisca a priori a quale ambiente ci si riferisce (naturale, sociale, urbano, economico) e in quale posizione si colloca la progettazione architettonica sostenibile nelle zone di interazione dei diversi ambienti.
Più comunemente comunque la Progettazione Architettonica Sostenibile si deve curare della progettazione e realizzazione di oggetti architettonici che, nella ineluttabilità della impronta che si ranno nell’ambiente naturale/sociale all’interno del quale si interviene, sappia adottare il miglior rapporto tra costi e benefici ambientali anche mettendo in gioco rapporti trans-ambientali.

noi come Gruppozero ambientearchitettura vorremmo chiarire la nostra posizione in proposito

La Certificazione Energetica degli Edifici in EmiliaRomagna

classificazione-lomb

In sintesi le scadenze e gli obblighi energetici per l’edilizia in Emilia Romagna:

Dal 1° luglio 2010

Sarà obbligatoria la Certificazione Energetica degli Edifici in tutti i casi di compravendita e locazione anche delle singole unità immobiliari.

classificazione

Dopo la esperienza formativa come Esperti CasaClima presso l’Agenzia CasaClima, da aprile 2009 Gruppozero:aa sarà accreditato presso la Regione Lombardia e la Regione EmiliaRomagna per la Certificazione Energetica degli Edifici ampliando le proprie competenze e conoscenze nei campi della Architettura Bioclimatica, del Risparmio Energetico e della Riqualificazione Energetica degli edifici esistenti.

Riferimenti:

Per la Regione EmiliaRomagna: http://www.regione.emilia-romagna.it/energia/

Per la Regione Lombardia: http://www.cened.it/

Per la Provincia Autonoma di Bolzano: http://www.provincia.bz.it/ressorts/natur/

Agenzia Casaclima: http://www.agenziacasaclima.it/